I referenti dei più importanti Acquedotti italiani

Normativa americana ed europea a confronto nell’Abbattimento dei cloriti nel trattamento delle acque potabili. L’incontro, promosso da Chimica d’Agostino, si è tenuto in Assindustria per la “Giornata Internazionale dell’Acqua”.

Bari, 27 maggio 2004. Si è tenuta ieri nella sede dell’Associazione degli Industriali di Bari la Giornata Internazionale dell’Acqua promossa da Chimica D’Agostino SpA in collaborazione con Eka Chemicals Ab e Sicav Srl, rinomate aziende del settore. Nel corso dell’incontro, al quale ha partecipato Douglas J. Rittmann, consulente scientifico Eka Chemicals e tra i maggiori esperti al mondo nel settore della potabilizzazione, si sono messe a confronto l’esperienza americana e quella italiana sul tema de “L’abbattimento dei cloriti nel trattamento delle acque potabili”. Alla Giornata Internazionale dell’Acqua hanno preso parte i rappresentanti dell’Acquedotto Pugliese e i maggiori referenti degli Acquedotti di Liguria, Toscana, Campania, Abruzzo, Molise, Calabria Sicilia e Sardegna, per un bacino di utenti serviti di oltre 25 milioni persone. Un evento davvero straordinario che, come ha commentato Francesco Divella, amministratore unico di AQP, testimonia come ricerca e innovazione tecnologica siano per l’Acquedotto Pugliese obiettivi di primo piano. La conferma arriva dal direttore generale Gioacchino Gabbuti intervenuto in apertura dei lavori che ha aggiunto: “E’ fondamentale confrontare le rispettive esperienze a fronte di un problema, come quello della potabilizzazione dell’acqua, che nel futuro assumerà un ruolo sempre più determinante. Tutti gli interventi mirati al miglioramento della qualità delle risorse idriche – ha spiegato il direttore generale AQP – hanno grande importanza sia sul piano scientifico-tecnologico sia su quello gestionale e sociale. Gli enti gestori degli acquedotti, per un altro verso, compiono quotidianamente notevoli sforzi, supportati da considerevoli investimenti finanziari, al fine di garantire all’utente finale un’acqua potabile pura, risultato delle più nuove tecniche di depurazione”. Sull’importanza del confronto sul problema comune dei processi di potabilizzazione è intervenuto Donato D’Agostino, amministratore unico della Chimica D’Agostino SpA “Tutti noi sappiamo – ha detto - che per l’ottimizzazione delle risorse idriche destinate ad uso potabile è necessario adottare soluzioni che inevitabilmente percorrono la strada della ricerca, strada sulla quale ritengo sia utile e costruttivo confrontare le rispettive esperienze”. Secondo Francesco Passanisi, responsabile della Akzo Nobel Chemicals “L’incontro è ancora più opportuno in quanto avviene in un momento in cui la normativa nazionale ha recepito la direttiva europea, passaggio che ha creato un notevole fermento in tutto il settore”. Dopo la relazione di Douglas Rittmann, che ha illustrato nel dettaglio la normativa americana, sono state ampiamente illustrate le esperienze, relative all’abbattimento dei cloriti nel trattamento delle acque potabili, dell’Acquedotto di Firenze, per il quale ha relazionato Daniela Santianni, del servizio controllo, ricerche e sviluppo di Publiacqua. Le conclusioni sono poi toccate all’Acquedotto Pugliese. Nella sua relazione Gaetano Natì, amministratore delegato di AQP Pot Srl. ha illustrato l’esperienza della sperimentazione sull’impianto di potabilizzazione di Locone dove è stata applicata una nuova tecnologia con l’impiego del “Purate”, la miscela tecnologicamente più avanzata nel settore della disinfezione e ha precisato come “La continua ricerca e lo sforzo di migliorare la già ottima qualità dell’acqua distribuita alle popolazioni, rappresenta per AQP un impegno primario da perseguire costantemente, anche a tutela della salute pubblica”. Ha concluso i lavori l’intervento di Onofrio Lattarulo, direttore scientifico dell’Arpa, Agenzia regionale per l’ambiente “Dobbiamo dare atto ad AQP, ha detto Lattarulo – di essere particolarmente sensibile all’innovazione, fattore indispensabile per il raggiungimento delle più nuove frontiere della potabilizzazione. Il percorso di qualità del nostro Acquedotto, ci da la possibilità di bere l’acqua più pura in Europa".


Lista delle News
Chimica Dr. Fr. D'Agostino spa / P.I. 00824000723

Copyright © 2002 EXESTUDIOS/ ® Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale.